Biografia essenziale

Ha conseguito al conservatorio di Udine i diplomi accademici di composizione, pianoforte e le abilitazioni all’insegnamento con il massimo dei voti. In seguito si è specializzato anche come maestro collaboratore per la danza laureandosi presso il conservatorio “A. Casella” di L’Aquila e l’Accademia Nazionale di danza a Roma con il massimo dei voti, la lode e la menzione di merito.

Da oltre un decennio è attivo anche in ambito operistico e teatrale: per il progetto itinerante Il Carro di Tespi è stato maestro del Coro nel Trovatore, nel Rigoletto di G. Verdi, ne Il Barbiere di Siviglia di G. Rossini e maestro collaboratore nella Traviata e nell’Attila di G. Verdi. È stato pianista in più edizioni del laboratorio internazionale di perfezionamento per attori e cantanti “Ecole des Maîtres”, suonando da solista in importanti teatri d’Europa (Teatro Valle di Roma, Teatro Franco Parenti di Milano, Théatre du Conservatoire di Parigi, Théatre Nationale di Bruxelles, Théatre de la Place di Liegi).

In qualità di pianista per la danza, ha accompagnato stage con danzatori e coreografi di fama internazionale fra cui Thierry Smits, Ana Sophia Scheller, Patrizia Campassi, Giuseppe Picone, Kledi Kadiu, Luciano Cannito e Roberto Baiocchi.

Come compositore si è particolarmente distinto con La Nunsiade, primo Missus in lingua friulana per doppio coro, soprano e insieme strumentale e La me anime e cjante, Magnificat per cori, soli e strumenti (apprezzamenti per le opere sono giunti anche dalla Segreteria di Stato del Vaticano e dal Santo Padre Benedetto XVI); Glory to the Lord, I premio assoluto al I concorso nazionale “Gospel Connection” di Assisi; L’arc di san Marc per arpa, finalista al III concorso nazionale “G. Albisetti” di Milano; A planc per coro di voci bianche e pianoforte, I premio al V concorso nazionale di composizione “Falivis”, promosso dall’Unione Società Corali Friulane.

In qualità di revisore opera nel campo del restauro dei monumenti della musica friulana. Ha curato le riedizioni delle opere L’Innocenza dei CiclopiZodiaco Celeste di Luigi Pozzi e l’Agenda Aquileiese, ultima testimonianza del rito e del canto liturgico propri del patriarcato di Aquileia.

Ha insegnato Pianoforte e Teoria, analisi e composizione al liceo musicale “C. Percoto” di Udine ed è attualmente docente e maestro collaboratore per la danza al liceo coreutico “Uccellis” di Udine.

Ha fondato il Coro Filarmonico Città di Udine, con cui collabora operando in attività musicali,  di ricerca e promozione artistico-culturale.

Nel 2007 gli è stata riconosciuta la Civica Benemerenza per meriti artistici dal Comune di San Vito di Fagagna (UD).